Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Black Lives Matter libri e film che descrivono l'attivismo afroamericano

Il movimento Black Lives Matter (letteralmente, "le vite dei neri contano") ha sconvolto le coscienze della società americana - e ad essere sinceri di tutto il mondo occidentale - soprattutto in occasione della terribile morte del giovane George Floyd nel 2020. In realtà, si tratta di un gruppo ben radicato negli Stati Uniti d'America, che nasce nel 2013 e trae ispirazione dai grandi attivisti afroamericani del dopoguerra.

Era appunto il 2013 quando sui social media iniziò ad apparire l'hashtag #blacklivesmatter in relazione all'assoluzione di un giovane ragazzo bianco che aveva sparato ad un coetaneo afroamericano, uccidendolo. Da lì, iniziarono le proteste fisiche, che diedero una particolare rilevanza al movimento che chiedeva giustizia, equità sociale ed eliminazione del razzismo nella società americana. Senza organizzazione né vertici, Black Lives Matter ha rappresentato negli ultimi anni un importante movimento di opinione, che ha scosso i pensieri di molti e ha indotto al pensiero critico anche chi credeva nella totale eguaglianza dei cittadini statunitensi.

Black Lives Matter ha assunto una particolare rilevanza nel 2020, in seguito alla terribile uccisione di George Floyd da parte di un poliziotto americano. I can't breathe ("non riesco a respirare"), pronunciato dal giovane uomo bloccato da un ginocchio sul collo, è diventato l'oscuro simbolo verbale delle ondate di proteste che hanno coinvolto tutti gli Stati Uniti d'America.

In questo speciale, abbiamo raccolto i migliori libri e film sulle rivendicazioni degli afroamericani e su Black Lives Matter.

La schiavitù degli afroamericani, il razzismo e il Ku Klux Klan negli Stati Uniti d'America  

Erano quasi quattro milioni gli afroamericani che, prima della Guerra Civile Americana, vivevano in una misera condizione di schiavitù. Non potevano votare, né godevano dei diritti fondamentali che possiede un cittadino di una democrazia moderna. Anche quando lo schiavismo fu formalmente abolito dal Presidente Abramo Lincoln, alcuni movimenti fortemente radicati nella società statunitense ed anche gruppi paramilitari, come il celeberrimo Ku Klux Klan, desideravano mantenere la supremazia della razza bianca.

Le prime proteste afroamericane negli Stati Uniti  

Dopo lunghi decenni in cui la schiavitù era stata formalmente abolita, ma le discriminazioni nei confronti delle persone afroamericane rimanevano amplissime, negli anni '50 del novecento iniziarono una serie di movimenti che avevano l'obiettivo di restituire libertà e diritti alla comunità dei neri negli Stati Uniti. Vi furono, ad esempio, le proteste del 1951 nell'Università della Virginia; il boicottaggio degli autobus ad opera della celeberrima Rosa Parks, la donna che si rifiutò di cedere il suo posto ad un uomo bianco nel 1955; e i sit-in nonviolenti del Kansas del 1958.

Martin Luther King e la Marcia su Washington  

Martin Luther King è universalmente riconosciuto come uno dei più importanti leader della nonviolenza. Protagonista della lotta alla segregazione razziale negli Stati Uniti, il pastore fondò nel 1957 la Southern Christian Leadership Conference, che aveva il chiaro obiettivo di dare un'autorità di riferimento ai movimenti per i diritti degli afroamericani che erano sorti negli anni precedenti. L'organizzazione ebbe una risonanza tale che King fu ricevuto anche dal Presidente John Fitzgerald Kennedy. Arrestato in un sit-in nel 1960, Martin Luther King guidò in seguito la Marcia su Washington, che diede una spinta particolarmente incisiva alla promulgazione di atti a contrasto della discriminazione verso i neri.

Malcolm X e il movimento Potere Nero  

Malik El-Shabazz, detto Malcolm X, fu l'esponente più rappresentativo del cosiddetto nazionalismo nero, che mirava - contrariamente alla visione di Martin Luther King - ad una lotta per i diritti degli afroamericani attraverso modalità più irruente e sovversive. Assassinato durante un suo sermone nel 1965, ebbe una profonda influenza nel movimento per i diritti civili, diventando un simbolo per diverse organizzazioni. Il suo pensiero è stato raccolto in diversi libri e raccontato in numerosi film.

-30%
13,00 € 9,10 €
-5%
24,00 € 22,80 €

Ultimi discorsi

Malcolm X

Libri

-5%
24,00 € 22,80 €
-5%
11,00 € 10,45 €

Radici

Alex Haley

Libri

-5%
11,00 € 10,45 €

Narrativa e romanzi sulla segregazione razziale in America  

Capolavori della letteratura americana e internazionale, che hanno descritto vicende, storie e personaggi sullo sfondo di una America profondamente divisa e segregata. Da Il buio oltre la siepe a La capanna dello Zio Tom, classici che abbiamo letto e che possiamo riscoprire sotto una nuova luce.

-5%
20,00 € 19,00 €

La ferrovia sotterranea

Colson Whitehead

Libri

-5%
20,00 € 19,00 €
-5%
18,00 € 17,10 €

Il colore viola

Alice Walker

Libri

-5%
18,00 € 17,10 €
-5%
24,00 € 22,80 €

Il buio oltre la siepe

Harper LeeFred Fordham

Libri

-5%
24,00 € 22,80 €
-5%
10,90 € 10,35 €

Amatissima

Toni Morrison

Libri

-5%
10,90 € 10,35 €

Black Lives Matter: i libri che descrivono il movimento  

A distanza di oltre 60 anni dalle conquiste di Martin Luther King e del movimento per i diritti civili degli afroamericani, la questione razziale è ancora profondamente radicata negli Stati Uniti d'America. Con Black Lives Matter e le tristi vicende di cronaca, gli USA si stanno ancora interrogando sul loro presente e su quello che potrà essere un nuovo futuro.

I film su Black Lives Matter e la segregazione razziale  

torna su Torna in cima