Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Carlo Collodi e Le avventure di Pinocchioil libro e i film del famoso burattino

Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino è uno dei romanzi più famosi al mondo e una delle più grandi opere della letteratura italiana, scritto da Carlo Collodi tra il 1881 e il 1883.

Il protagonista è il celeberrimo Pinocchio, un burattino scolpito da un pezzo di legno speciale che prende vita per magia e che vorrebbe tanto diventare un bambino vero. Ma per il suo carattere ingenuo e curioso – e tendenzialmente bugiardo – si trova spesso invischiato in situazioni pericolose con persone poco raccomandabili che ne mettono a rischio la trasformazione.

Grazie al successo del racconto, il burattino è diventato un simbolo dell’intera umanità e il libro un capolavoro a livello mondiale, venendo tradotto in oltre 260 lingue ed ispirando film, musica, fumetti, opere teatrali e pitture – anche un asteroide è stato chiamato 12927 Pinocchio in onore dell’eroe di legno – nonché il modo di dire “Le bugie hanno le gambe corte e il naso lungo”, infatti a Pinocchio, ogni volta che racconta una bugia si allunga il naso.

Trama

Mastro Geppetto è un falegname che vuole costruire un burattino bellissimo per guadagnare un po’ di soldi, ma quando lo realizza da un pezzo di legno speciale la marionetta prende vita. Geppetto ne rimane sconvolto ma si affeziona subito al ragazzo e, non avendo figli, decide di crescerlo come suo e lo chiama Pinocchio.

Il burattino si dimostra fin da subito incline alle marachelle e ai dispetti ed è subito pronto a saltare la scuola per guardare uno spettacolo di marionette tenuto dallo spaventoso Mangiafuoco. Pinocchio però rovina lo show attirando le ire del proprietario che per punirlo prova a dargli fuoco. Riesce a scappare per un pelo, tuttavia, da questa vicenda impara ben poco.

Nel giro di poco tempo finisce per farsi truffare da due loschi individui, il Gatto e la Volpe. I due lo convincono a piantare i pochi soldi che il padre è riuscito a guadagnare nel Campo dei Miracoli assicurandogli che così facendo le monete si sarebbero moltiplicate, con il solo scopo di derubarlo e ucciderlo. Pinocchio verrà salvato da una bambina dai capelli turchini, una fata, che lo cura e lo accoglie in casa sua. Per dare una spiegazione alla sua salvatrice, il ragazzo di legno comincia a raccontare la sua storia, ma mentre parla il suo naso diventa sempre più lungo. La fata allora gli dice che questa è la conseguenza delle sue bugie e che dovrà comportarsi bene se vuole diventare un bambino vero e fare felice suo padre. Pinocchio chiede scusa, si fa aggiustare il naso e promette che dora in avanti si comporterà bene. Ma non sarà così facile. Il burattino vivrà molte altre avventure e scamperà a tanti pericoli prima di riabbracciare il genitore e diventare un ragazzo maturo.

Cinema, serie tv e musica  

Pinocchio è stato trasportato al cinema la prima volta nel 1911 e da allora i film che lo hanno visto protagonista o personaggio sono moltissimi. Tra i più famosi spiccano Totò a colori del 1952, Pinocchio di Roberto Benigni del 2002, Shrek del 2001, la miniserie Pinocchio del 2008 e la serie televisiva C'era una volta tra il 2011e il 2015.

La trasposizione più celebre in assoluto resta comunque la versione a cartone animato della Disney del 1940, intitolata appunto Pinocchio.

Nel 2019 uscirà infine un nuovo adattamento, con la regia di Matteo Garrone e con Roberto Benigni nei panni di Geppetto.

Nella musica invece, è storico il fantastico album Burattino senza fili di Edoardo Bennato, in cui sono riproposte le vicissitudini della marionetta per cantare l’Italia del 1977.

4.25 €

Pinocchio

Cinema

4.25 €
10.25 €

Shrek

Andrew AdamsonVicky Jenson

Cinema

10.25 €
12.29 €

Totò a colori (DVD)

Steno

Cinema

12.29 €

Disponibilità immediata

voto 0 su 5
12.99 €

Pinocchio

Hamilton LuskeBen Sharpsteen

Cinema

12.99 €

Biografia Carlo Collodi  

Carlo Collodi, nome d’arte di Carlo Lorenzini, nasce a Firenze il 24 novembre 1826. Entrambi i suoi genitori, Domenico Lorenzini e Angiolina Orzali, lavoravano al servizio dei marchesi Ginori in un podere vicino a Collodi, paesino dove trascorse gran parte della sua infanzia insieme al nonno.

Carlo può studiare grazie alla famiglia Ginori e per qualche anno entra anche in seminario, senza però terminare il percorso. Nel 1844 lascia gli studi e inizia a lavorare in una libreria di Firenze.

Nel 1847 comincia a scrivere per il giornale milanese L'Italia Musicale, di cui diviene in poco tempo una delle maggiori firme, fino allo scoppio della prima guerra d'indipendenza nel 1848, quando Carlo si arruola come volontario.

Finita la guerra e tornato a Firenze inizia la sua carriera nel giornalismo umoristico e nel 1856, sul giornale umoristico La Lente, Lorenzini si firma per la prima volta Collodi. Questo fu anche l’anno in cui vennero pubblicate le sue prime opere importanti: Gli amici di casa e Un romanzo in vapore.

Grazie alla sua crescente fama di scrittore, un altro lavoro di grande rilievo gli viene commissionato nel 1875: la traduzione in italiano delle più celebri fiabe francesi. L’autore però non si limita a tradurre le storie, ma le rielabora inserendovi una morale e raccogliendole in un unico volume, pubblicato nel ’76, Fiabe francesi. Anche negli anni successivi vengono pubblicate delle sue opere: nel 1877 esce il Giannettino, nel 1878 il Minuzzolo e nel 1881 viene pubblicata la prima puntata di Storie di un burattino, racconto che li portò fama e numerosi riconoscimenti dalla critica.

Carlo Collodi muore a causa di un aneurisma all’apice del successo il 26 ottobre 1890.

-10%
9.99 € 8.99 €

Giannettino

Carlo Collodi

Libri

-10%
9.99 € 8.99 €
-10%
9.99 € 8.99 €

Minuzzolo

Carlo Collodi

Libri

-10%
9.99 € 8.99 €
-50%
17 € 8.5 €

Ambientazione e luoghi di Pinocchio

Non c’è una collocazione spazio-temporale precisa per la storia, ma si presume che sia ambientata all'epoca del Granducato di Toscana o all'indomani dell'Unità d'Italia, nei dintorni di Firenze, dove l’autore soggiornò. Ma in quanto emblema della cultura e capolavoro dell’umanità, Pinocchio vanta tributi in tutta Italia.

Un rione della città di Ancona prende, ad esempio, il nome di “il Pinocchio”, grazie anche alla statua del burattino collocata al suo centro; a Vernante si trovano più di cento dipinti tratti dalle scene del romanzo sulle case del paese; a Villanovaforru vi è un maestoso murale di 45 metri realizzato da quattordici diversi artisti sardi.

Uno dei luoghi più suggestivi però si trova in provincia di Lucca, a Capannori: la Grande Quercia a cui Pinocchio viene impiccato descritta da Collodi esiste realmente e si chiama la Quercia delle Streghe.

Infine, alle avventure di Pinocchio è dedicato un intero parco, il Parco di Pinocchio a Collodi, dove trascorse l'infanzia l'autore.

torna su Torna in cima