Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Io, robot

Isaac Asimov
pubblicato da Mondadori

Prezzo online:
13,30
14,00
-5 %
14,00
Disponibilità immediata. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
27 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Pubblicata per la prima volta nel 1950, questa celebre antologia raccoglie i più significativi racconti che il più prolifico e famoso scrittore di fantascienza di tutti i tempi ha dedicato ai robot. E proprio in questo libro che Asimov detta le tre Leggi della robotica, che regolano appunto il comportamento delle "macchine pensanti" e che da allora in poi sono alla base di tutta la letteratura del genere.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantascienza » Racconti e antologie letterarie , Fantasy Horror e Gothic » Fantascienza » Fantascienza classica

Editore Mondadori

Collana Oscar absolute

Formato Tascabile

Pubblicato 23/10/2018

Pagine 265

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804707035

Traduttore L. Serra

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Io, robot asia_paglino

Asia Paglino - 22/05/2020 15:41

voto 4 su 5 4

Avevo questo libro nello scaffale da davvero tanto tempo ed ho spettato il momento in cui sentissi davvero il bisogno di leggerlo. Nonostante siano passati degli anni, non mi pento della scelta fatta, perché laver aspettato mi ha permesso di poterlo apprezzare completamente. Questo libro è composto da nove racconti riguardanti il tema centrale della robotica e delle sue leggi, nove racconti uno più bello dellaltro, uno più significativo dellaltro. Raccontare le singole trame dei racconti sarebbe inutile e allo stesso tempo sbagliato, perché i racconti di Asimov vanno presi e letti come uno shot, senza un prima e senza un dopo, si aprono e si chiudono nel giro delle loro pagine. La cosa che più mi piace di questo autore è il modo in cui riesce ad inserire dei sottili spunti su cui poter ragionare, indipendentemente dal fatto che questi racconti siano stati scritti tra il 1940 e il 1950, spunti che rimangono in qualche modo molto attuali.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima