Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La Storia
dal libro di Elsa Morante alla serie TV

Dall'8 gennaio su Rai 1 arriva la nuovissima serie televisiva ispirata al celebre romanzo di Elsa Morante, diretta da Francesca Archibugi e realizzata in sei mesi di riprese con un budget da 17 milioni di euro. La fiction, che arriva dopo il primo adattamento televisivo dell'opera diretto nel 1986 da Luigi Comencini e interpretato da Claudia Cardinale, vanta un cast eccezionale ed è attesissimo dal pubblico italiano.  Scopriamo di più su La Storia.

La Storia: la serie su Rai 1

I leoni di SiciliaIn prima serata su Rai 1 e in streaming su Rai Play arriva la nuova serie in otto episodi da 100 minuti prodotta da Picomedia e tratta dall'omonimo romanzo di Elsa Morante. Nel ruolo di protagonista troviamo la bravissima Jasmine Trinca, che nei panni di Ida Ramundo, rivivrà la drammatica esperienza dello scoprirsi ebrea all'indomani del celebre discorso di Benito Mussolini a Trieste nel 1938, in cui il duce dichiarò l'ebraismo "nemico del Fascismo", anticipando di fatto le leggi razziali.

La donna, maestra elementare rimasta vedova, si troverà ad affrontare la durezza della guerra, la violenza carnale subita da un soldato tedesco e la conseguente nascita di un figlio. 

In questa nuova versione, la regista firma la sceneggiatura assieme a Giulia Calenda, Ilaria Macchia e Francesco Piccolo (vincitore del Premio Strega), e dirige anche Elio Germano, Asia Argento, Lorenzo Zurzolo, Francesco Zenga e Valerio Mastandrea.

Nel commentare il romanzo la regista ha affermato: “Tutti sono incapaci di difendersi. I personaggi di questo grandioso libro sono creature senza nessun potere, attraversate da forze collettive, piccole figure che tentano di sopravvivere nel decennio di un secolo che ha attraversato l’orrore assoluto”.



Il libro di Elsa Morante

La Storia
Prima di essere pubblicato nel 1974 in edizione economica al prezzo di duemila lire (secondo il volere dell'autrice per poter essere alla portata di tutti i lettori) il romanzo La Storia venne lanciato con un’anticipazione su Il Messaggero, creando quello che oggi verrebbe definito un hype notevole. Uscito poi in libreria con una tiratura iniziale di diecimila copie, divenne per l'Italia un caso letterario senza precedenti. Tra recensioni positive e stroncature, uscirono oltre 350 articoli di giornale dedicati al libro, contribuendo a rendere l'opera un grande romanzo popolare, che caratterizzò la nostra tradizione letteraria. Era il terzo romanzo dell'autrice, arrivato dopo diciassette anni di silenzio e venne scritto con l'intento di produrre un romanzo che fosse letto da tutti, da adulti e bambini, da poveri e ricchi.

Curiosità: nella sua versione originaria, il libro uscì con in copertina il sottotitolo eloquente “Uno scandalo che dura da diecimila anni”, e all'interno una citazione presa da una dichiarazione di un sopravvisuto di Horoshima:
Non c’è parola, in nessun linguaggio umano, capace di consolare le cavie che non sanno il perché della loro morte”.

La Storia, di Elsa Morante
Scopri di più



 

I libri più belli di Elsa Morante

Nata il 18 agosto 1912 a Roma e scomparsa il 25 novembre 1985 nella stessa città, Elsa Morante è stata una delle più significative scrittrici italiane del XX secolo. La sua vita e la sua produzione letteraria sono state profondamente influenzate dall'atmosfera culturale e politica del periodo in cui ha vissuto. Cresciuta in un contesto familiare turbolento, con una madre di origini ebraiche ed un padre poco presente, durante la giovinezza ebbe modo di frequentare artisti, scrittori e intellettuali dell'epoca, cosa che influenzò notevolmente la sua formazione. Il suo primo romanzo, Menzogna e sortilegio (1948), è stato un fortissimo esordio capace di attirare subito l'attenzione della critica. Tuttavia, il suo vero capolavoro è considerato "L'isola di Arturo" (1957), un romanzo che mescola elementi di autobiografia con una narrazione fiabesca e che narra l'infanzia del protagonista in un'isola mediterranea, tra l'innocenza perduta e la nostalgia. Il successo dell'autrice raggiunse il suo apice con "La Storia" (1974), ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, che esplora le sfumature della società italiana dell'epoca e offre una riflessione profonda sugli orrori della guerra. Tra le opere più note di Morante c'è anche "Aracoeli" (1982), un romanzo sull'invecchiamento e la memoria, raccontato attraverso la storia di un uomo che ritorna a Roma alla ricerca delle proprie radici. La scrittura di Elsa Morante è caratterizzata da uno stile ricco e complesso, intrecciato con elementi simbolici e riferimenti mitologici, ha avuto la capacità di esplorare le profondità della psiche umana e di coglierne l'intensità delle emozioni, lasciando un'impronta indelebile nel panorama letterario italiano e internazionale. Tutte le opere di Elsa Morante

-20%
13,50 € 10,80 €

L'isola di Arturo

Elsa Morante

Libri

-20%
13,50 € 10,80 €
-20%
12,00 € 9,60 €

Lo scialle andaluso

Elsa Morante

Libri

-20%
12,00 € 9,60 €
-20%
17,00 € 13,60 €

Menzogna e sortilegio

Elsa Morante

Libri

-20%
17,00 € 13,60 €
-20%
13,50 € 10,80 €

Aracoeli

Elsa Morante

Libri

-20%
13,50 € 10,80 €
-20%
12,00 € 9,60 €

Il mondo salvato dai ragazzini

Elsa Morante

Libri

-20%
12,00 € 9,60 €

La Storia, il trailer ufficiale


 

I film diretti da Francesca Archibugi

Nata a Roma nel 1960, è figlia del noto scrittore e sceneggiatore Dino Archibugi, ed ha coltivato fin da giovane una profonda passione per la narrazione cinematografica. Ha debuttato come regista nel 1988 con il film "Mignon è partita", per poi ottenere maggiore visibilità internazionale con il film del 1991, "Verso sera", interpretato da Marcello Mastroianni e Sandrine Bonnaire. Nota per il suo interesse nel rappresentare le relazioni umane e le dinamiche familiari attraverso una lente autentica e riflessiva, Francesca Archibugi si distingue per la sensibilità verso i dettagli e la capacità di immergersi nelle sfumature emotive dei personaggi. Con "Il grande cocomero" del 1993 (tratto dal romanzo di Gianni Rodari) ha affrontato con delicatezza e umorismo il tema della malattia mentale, ottenendo il plauso della critica e diversi premi. Oltre a dedicarsi alla sceneggiatura di opere per altri registi, nel corso degli anni, ha continuato a dirigere film di successo, tra cui "Con gli occhi chiusi" (1994), "L'albero delle pere" (1998), "Lezioni di volo" (2007) e "Questione di cuore" (2009). I film di Francesca Archibugi

Disponibile in 2-3 giorni

voto 0 su 5
9,99 €

Disponibile in 2-3 giorni

voto 0 su 5
9,99 €

Disponibile in 2-3 giorni

voto 0 su 5
9,99 €

Disponibile in 2-3 giorni

voto 5 su 5
19,99 €

Disponibile in 2-3 giorni

voto 0 su 5
9,99 €
torna su Torna in cima